Under 16 PGS Rossa: Conclusione di una Splendida Avventura

Under 16 PGS Rossa: Conclusione di una Splendida Avventura

Domenica 16/6 a Melzo si è conclusa la splendida avventura delle Ragazze della Under 16 PGS Rossa con la finale per il 3/4 posto contro le padrone di casa dell’Aquila Azzurra Melzo.

Potremmo dilungarci sulla sconfitta per 3-2 nella finale dopo una partita bellissima giocata punto a punto, malgrado qualche errore arbitrale nei momenti topici, con tantissima grinta , oppure delle sconfitte in semifinale con le uniche due prestazioni sottotono della squadra, oppure del fatto che probabilmente meritavamo di essere noi a giocare la finalissima…

Preferiamo invece mettere da parte i “rimpianti” e concentrarci sugli aspetti positivi di questa avventura.

Innanzitutto, grazie a tutti i genitori, sempre presenti, tifosi appassionati e corretti che non hanno mai lasciato sole le Ragazze.

Grazie alle “anziane” che a turno si sono prese sulle spalle la squadra, che con “pazienza” hanno guidato e incoraggiato le più giovani e che non hanno fatto mai mancare il loro tifo tutte le volte che non erano in campo.

Grazie alle “bimbe” della Under 14 che hanno avuto l’umiltà di ascoltare, di imparare, di aspettare il loro turno e che si sono fatte  trovare sempre pronte anche per giocare un solo punto.

Grazie a Giorgia e Miriam, capitane vere, insieme a Chiara leader indiscusse della squadra nel bene e nel male con i fatti, l’esempio e non solo con le parole.

Grazie a tutte voi Ragazze per averci ricordato che se si vuole con l’impegno e la dedizione i sogni si possono realizzare, per aver creato praticamente dal “nulla” una vera SQUADRA.

Che cosa ci resta al termine di questa splendida avventura? Sicuramente l’orgoglio e il sorriso delle Ragazze alla premiazione e la loro consapevolezza di aver fatto qualcosa che va oltre il mero risultato sportivo, un passo importante nella loro crescita che ricorderanno probabilmente a lungo.

Sono convinto che chi ci segue da lassù sarà molto orgoglioso delle Sue” Ragazze.

Buone vacanze a tutti, e sicuramente in un futuro prossimo ci rincontreremo per una nuova avventura.

Forza CEM!!!!

ENZO ROBECCHI E’ IL NUOVO PRESIDENTE DELLA CEM

ENZO ROBECCHI E’ IL NUOVO PRESIDENTE DELLA CEM

Enzo Robecchi è il nuovo Presidente della CEM Torricelli Lombardini V14 ASD.

Il nuovo Consiglio Direttivo della società è formato da Stefano Maggi, Massimo Pepe, Fabio Pericotti e Marco Prandini.

Il Consiglio Direttivo e tutti i soci ringraziano con stima e amicizia il Presidente uscente Danilo Gatti per questi anni di lavoro, per la passione e la simpatia che è riuscito a comunicare a tutti.

Under 16 PGS Rossa Doma il Leone e Vola In Semifinale

Under 16 PGS Rossa Doma il Leone e Vola In Semifinale

CEM TorricelliLeone XIII Arancio 3-0 (25-9 25-9 25-10)

Leone XIII ArancioCEM Torricelli 1-3 (13-25 17-25 25-22 15-25)

Per i quarti di finale del campionato provinciale la CEM deve incontrare il Leone XIII Arancio fino al momento imbattuto sia nella fase a gironi che nella fase a eliminazione diretta. La partita di andata la giochiamo tra le mura amiche del PalaVallarsa; tra le Ragazze serpeggia un mix tra paura e rispetto per l’avversario ma la concentrazione e la determinazione sono quelle giuste e lo si vede già dalle prime fasi del riscaldamento.

Pronti via e le Ragazze partono subito fortissimo, si portano subito sul 7-1 e poi sul 18-5. Avversarie annichilite, incapaci di produrre una minima reazione (nel secondo set ci troviamo anche sul 18-1) partita in ghiaccio praticamente finita prima di incominciare. Le Ragazze in 48 minuti vincono 3-0 e si portano a un solo set dalla qualificazione alle semifinali.

La partita di ritorno la giochiamo nella micro palestra del Leone e questo potrebbe essere uno svantaggio, tra le Ragazze serpeggia un po' di ansia per la conquista del set che ci garantirebbe le semifinali.

Finalmente si inizia, le Ragazze partono subito forte e si portano sul 5-0, il Leone reagisce e si avvicina fino al 11-9. A questo punto le Ragazze innestano le marce alte, Giorgia distribuisce con sapienza la palla tra tutti i suoi attaccanti, Alice e Sofia sono chirurgiche, Vale è un martello e Chiara non ne fa cadere più una. In 17 minuti le Ragazze vincono 25-13 e si qualificano per le semifinali. La festa può iniziare anche se c’è comunque da portare a casa la vittoria.

Anche il secondo set non ha storia le Ragazze ripartono subito forte si portano sul 12-5. Entrano tutte le “piccole” della U14 che chiudono in scioltezza il set per 25-17. Nel terzo set partiamo con tutte le U14 in campo che si comportano benissimo, Gio difende e contrattacca con efficacia, Vane e Fra si fanno valere a muro, Bianca e Cate si intendono a meraviglia… Voliamo sul 14-9 e poi sul 16-11, il Leone ha una reazione di orgoglio ci pareggia sul 18-18 e le Ragazze si bloccano cadendo in un buco nero (tipico CEM). Perdiamo 25-22, peccato.

Nell'intervallo tra il terzo e il quarto set capitan Giorgia chiama a raccolta le sue compagne per motivarle e ridare la giusta carica. I risultati si vedono subito, le Ragazze ricominciano a giocare come sanno, Antia è un vero martello, non ce n'è più per nessuno. Chiudiamo come abitudine con tutte le U14 in campo e vinciamo per 25-15.

Bravissime tutte e un grazie particolare a Chiara che malgrado la spalla dolorante non si è mai tirata indietro anzi..

Ora tranquillità e serenità e soprattutto godetevi questo fantastico risultato che avete ottenuto. Anche adesso tutto è nelle vostre mani, nella vostra testa e nel vostro cuore, continuate a emozionarci e soprattutto a emozionarvi.

Forza CEM!!!

Assegnato il 1° Memorial Mauro Barberis

Assegnato il 1° Memorial Mauro Barberis

Gonzaga - Pro Patria  2-0   Pro PatriaCem Torricelli  0-2   Cem TorricelliGonzaga  2-1

Si sta per concludere la stagione sportiva 2018-2019, la prima senza MAURO BARBERIS, fondatore della società CEM Torricelli, ma soprattutto sua anima, guida, punto di riferimento per tutti, instancabile maestro. Per chi ha vissuto la vita societaria in questi anni, come parte dello staff, da allenatore o dirigente, come giocatore o genitore, immaginare una CEM senza Mauro è quasi impossibile. Per questo domenica 19 maggio si è voluto ricordare Mauro nel modo a lui più caro, con un torneo triangolare ad invito riservato a squadre di prima divisione femminile. Al Pala Dionigi arrivano due società di grande tradizione per la pallavolo milanese come la Pro Patria e il Gonzaga Milano, entrambe legate alla storia sportiva di Mauro, mentre a difendere i nostri colori è chiamata la Prima divisione femminile guidata dal figlio d’arte Federico Barberis.

Tutte le giocatrici partecipanti indossano una maglia celebrativa dell’evento, ci sono targhe e coppe pronte per le premiazioni, ci sono tre arbitri ufficiali FIPAV, sono presenti dirigenti e allenatori di tutte le squadre della società CEM Torricelli, nessuno vuole mancare in questa giornata speciale; purtroppo c’è anche un ospite inatteso, quella gocciolina d’acqua che martellerà senza interruzioni il campo di gioco, costringendo l’organizzazione a continui interventi di asciugatura. Che sia stato uno scherzo di Mauro?

I primi due incontri vedono i netti successi di Gonzaga e CEM Torricelli sulla Pro Patria, scesa al Pala Dionigi con una formazione un po’ troppo giovane per creare veri problemi ad avversarie più rodate. Saranno pertanto le altre due squadre a giocarsi la vittoria nell'ultima e decisiva partita.

L’incontro parte nel segno dell’equilibrio. La CEM non riesce a spingere al massimo, un po’infastidita da quel gocciolamento che fa scivolare più volte qualche giocatrice; il Gonzaga è molto falloso al servizio e non ne approfitta. Con un guizzo finale la CEM si porta sul 24-22 e sembra avere in mano il set.  Il Gonzaga però non si arrende e riesce a ribaltare il risultato conquistando la prima frazione 24-26.

Le Nostre Ragazze imparano la lezione e reagiscono subito ritrovando concentrazione e ritmo. Altra musica nel secondo set e questa volta a suonare siamo soli, senza invitati. La pratica si chiude in fretta 25-18 e tutto è rinviato a un decisivo tie break.  La CEM parte bene e si porta avanti 8-6 al cambio campo. Il Gonzaga si riavvicina sul 12-11 ma alcune giocate spettacolari ci regalano i punti che servono per il successo. Vince la CEM, ma non è solo la Prima Divisione Femminile. E’ la vittoria di tutta la società, di tante persone che hanno saputo portare avanti il progetto di MAURO con un grande dispiego di forze e energie, tenendo a freno e indirizzando nella giusta direzione quella valanga di emozioni e di fatiche affrontate quest’anno.

Il primo anno senza MAURO lo vogliamo chiudere così, con una grande festa, con le parole di Enzo durante la premiazione, con la targa consegnata ai figli/e di Mauro, con il Presidente Danilo che si fa scivolare dalle mani la coppa delle vincitrici, con l’ennesima foto ricordo di questa infinita stagione. La palestra è ormai quasi vuota, quella goccia adesso ha smesso di cadere, il ricordo di MAURO invece continua a vivere in noi.  FORZA CEM!

U16 PGS Rossa Vince anche il Ritorno e Vola ai Quarti

U16 PGS Rossa Vince anche il Ritorno e Vola ai Quarti

CEM TorricelliArdor Melzo 3-0 (25-17 25-16 25-12)

Dopo la battaglia di sabato scorso si presenta al PalaVallarsa l’Ardor Melzo per la partita di ritorno degli ottavi di finale. La CEM ha il vantaggio dell’importante vittoria per 3-2 nella gara di andata ma tutto sembra essere possibile.

Le Ragazze iniziano subito forte il I set e si portano sul 3-0 ma in un attimo le avversarie ci raggiungono pareggiando sul 3-3; a tutti i presenti torna alla mente, con terrore, la partita infinita punto a punto della settimana prima. Le Ragazze però sono brave a sfruttare il fattore campo a loro favore; Chiara difende tutto, Giorgia può distribuire i palloni a tutte le sue attaccanti che puntualmente fanno punto, voliamo sul 19-10. Il set sembra in ghiacciaia ma le avversarie hanno un sussulto d’orgoglio e sfruttando anche un po' di superficialità delle Ragazze CEM recuperano fino al 20-17. L’ingresso in campo di Miriam per registrare ricezione e difesa insieme alle battute di Vale e alle schiacciate di Vittoria rimettono le cose a posto e chiudiamo il set per 25-17.

Nel II set le Ragazze si fanno sorprendere dalla partenza dell’Ardor che si portano immediatamente sul 6-2 ma reagiscono subito e con il turno di servizio di Vanessa riprendono il controllo della partita allungando con facilità fino al 21-13. Nel finale entrano anche le “piccole” Antia, Cate e Bianca per chiudere il set in scioltezza per 25-16.

Nel III set le Ragazze CEM giocando finalmente in scioltezza mostrano un’ottima pallavolo; tre schiacciate consecutive di Sofia e un paio di attacchi centrali di Vittoria spaccano definitivamente la partita. Come ormai consuetudine concludiamo la partita con tutte le Under 14 in campo vincendo il set per 25-12 e qualificandoci per i quarti di finale.

In conclusione, un’altra ottima prestazione di tutte le Ragazze CEM che partita dopo partita stanno formando un gruppo sempre più solido e stanno diventando sempre più una vera SQUADRA. Ora concentrazione, testa e cuore sulla prossima partita per cullare il sogno di disputare una finale. Tutto è ancora nelle vostre mani, nulla vi è precluso!!!

FORZA CEM

II Divisione missione coppa superata!

II Divisione missione coppa superata!

CEM Torricelli - Dimica Potenter Vimercate 3-1 (25-11 25-27 25-6 25-21)

La Finale di Coppa Regular femminile disputata il 12 Maggio presso la palestra dell’istituto scolastico Don Milani di Vimercate ha visto protagoniste le nostre ragazze del CEM Torricelli che hanno gareggiato e battuto le padrone di casa della Polisportiva Dimica Potenter. Incontro che sin dalle prime battute aveva preso la direzione sperata e che portava le ragazze a vincere in maniera agevole il primo set 25-11, chiuso senza mai subire possibili rientri in partita delle avversarie grazie ad un’ottima combinazione muro-difesa che non permetteva alle rivali di riuscire ad essere efficaci in attacco.

Si stava prospettando una partita totalmente in discesa per il CEM anche nel secondo set con le rossoblù avanti 13-7, ma un momento di blackout ha portato la squadra a fare qualche errore di troppo; poca lucidità in alcune scelte soprattutto in attacco, cosi le Ragazze hanno incominciato a subire le finalizzazioni avversarie fino ad allora davvero sterili e a diminuire il gap fino al 23-21. Complice anche la “testardaggine” dell’allenatore che aveva optato per dei cambi di formazione e che ha portato avanti le sue scelte tecniche fino a fine set, da quel momento in avanti si è viaggiati su un binario parallelo. Un punto a punto che stavolta ha premiato le neroverdi che con un ace finale hanno chiuso il set 27-25.

Ma al cambio campo la luce si è riaccesa e da partita il terzo set si è trasformato in un esercizio da allenamento, con l’esperienza della nostra laterale Roberta che si è messa in battuta e da lì non si è più schiodata fino al 20-04! Battuta, rigiocata e contrattacco, questo è stato il copione di un set chiuso 25-6. Se della battuta abbiamo già parlato meritano un elogio le principali finalizzatrici di questo set, sugli scudi la nostra arma da fuoco Francesca e il centrale Maria Giulia, entrambe pressoché perfette su ogni palla.

Il quarto set ha riportato il CEM a “spegnersi”, iniziando ad essere falloso in attacco e a subire qualche ace di troppo. Ma sull’11-3 per le avversarie, come una sentenza, Roberta è tornata in battuta e la situazione si è tramutata in fotocopia del terzo set con le nostre Ragazze che ribaltavano il punteggio e si portavano avanti 14-11. Da lì in poi il vantaggio è stato mantenuto fino al 24-20, battuta sbagliata di Roberta (e questa è stata veramente una sorpresa) e 24-21. Sulla battuta successiva non è stata messa a terra la palla del match point ma il contrattacco avversario successivo finito fuori ha chiuso la battaglia e le ostilità sul 25-21.

La squadra è esplosa in un festeggiamento sentito e voluto, uno degli obiettivi stagionali in quel momento era stato portato a casa.

Una squadra fantastica al suo primo anno di vita che ha portato con la finale a 10 vittorie consecutive in questa coppa con soli due set persi.

Il palco lo meritano loro, le nostre Ragazze, a cominciare dall’MVP della gara Francesca Piacentini, semplicemente perfetta su ogni palla in attacco. Non da meno ma sempre importantissima per questa squadra, uno dei nostri punti di forza il libero Eleonora (provate a tirarle come volete, dalla sua parte non cadrà mai una palla).

La cabina di regia affidata a due amiche per la pelle in campo e fuori, la tecnica e la precisione di Carola e il genio e la sregolatezza di Chiara, vero lusso avere due palleggiatrici cosi per questa categoria.

Blocco centrali, “the wall” Maria Giulia autentica saracinesca per le avversarie, Cecilia arma da fuoco con le sue bordate, Francesca la “zia” sempre pronta a subentrare per dare man forte alle compagne con le sue esultanze irriverenti.

Gli opposti si attraggono, due ragazze totalmente differenti le nostre Anita e Ilaria, sempre disponibili e pronte ogni qualvolta sono state chiamate in causa, intercambiabili in base alle situazioni e ai loro “umori” giornalieri. 

Dalla Sicilia con furore la nostra banda Alessia, al suo esordio stagionale da laterale ha ben figurato, attendiamo il suo debutto anche da allenatrice visto che ha incominciato anche ad allenare una squadra under CEM.

La veterana Roberta, quando si dice che l’esperienza paga; ogni volta che ne hai bisogno è sempre lì pronta e sai che non ti tradirà, nonostante i suoi piccoli acciacchi di gioventù...

Lo spirito della squadra lo incarnano alla perfezione il nostro secondo libero Federica e il terzo regista della squadra Giulia, ragazze che hanno avuto meno spazio durante la stagione ma che hanno cercato sempre di essere presenti e sostenere le loro compagne, questa è l’anima di questo gruppo.

Last but not least, elemento importante per la squadra e punto fermo per la sua carica agonistica, per l’attaccamento verso questo sport e per la continua voglia di mettersi in gioco il capitano Martina, figura carismatica e di supporto continuo al suo allenatore.

Ringraziamento speciale al dirigente Rudy, sempre presente e pronto ad incitare le sue ragazze, persona che è riuscita a portare avanti questo nuovo progetto e per il quale dedica anima e corpo affinché tutto vada avanti per il meglio.

Questa squadra è nata da un anno ma ha già dimostrato di essere affamata di vittorie che si sperano siano continue e sempre maggiori. La dedica va a Mauro, la persona che ha spinto per la creazione di questo team e che purtroppo molti di noi non hanno avuto modo di conoscere appieno. A lui siamo debitori per averci portato nella nuova società e accolto nel migliore dei modi. Che questo sia il primo trofeo di una lunga serie che possa ripagare la fiducia dimostrata.

Il primo colpo è stato sparato, da adesso in avanti vogliamo continuare a fare “rumore”.

U16 PGS Rossa Vince la Prima “Battaglia” a Melzo

U16 PGS Rossa Vince la Prima “Battaglia” a Melzo

Ardor MelzoCEM Torricelli 2-3 (25-21 21-25 27-29 25-23 10-15)

Per gli Ottavi di Finale del Tabellone Provinciale Est la CEM si presenta sul campo dell’Ardor Melzo anche lei seconda classificata nel suo girone; il tutto lascia presagire una partita equilibrata e combattuta.

Il primo set parte equilibrato con le due squadre che si studiano. L’Ardor sfruttando il fattore campo e alcune nostre disattenzioni in difesa e ricezione allunga portandosi prima sul 10-6 e poi sul 16-10. Una buona serie in battuta di Sofia insieme ai punti di Vale e una maggiore attenzione in difesa ci portano in vantaggio sul 18-16. A questo punto le Ragazze si disuniscono di nuovo, subiscono di nuovo gli attacchi delle avversarie che chiudono agevolmente il set per 25-21.

Nel secondo set le Ragazze CEM entrano in campo con un'altra determinazione e convinzione. I risultati si vedono subito, le Ragazze volano prima sul 6-1 e poi sul 12-3 grazie al contributo positivo di tutte. Tutto sembra troppo semplice e infatti le Ragazze perdono la concentrazione e consentono alle avversarie di rientrare in partita fino al 20-16. Time out e un paio di cambi per migliorare la ricezione ci consentono di ritrovare la tranquillità e di chiudere il set sul 25-21

Nel terzo set le avversarie ripartono forte e si portano prima sul 12-8 e poi sul 14-9. Le Ragazze non mollano e grazie alla distribuzione di Gio che “arma” tutte le sue bocche da fuoco e a Chiara che recupera tutti i palloni possibili si riportano in scia; un paio di schiacciate lungo linea di Cate ci portano sul 21-19. La partita ora è bellissima, si gioca punto a punto con azioni spettacolari, le Ragazze CEM ora sono più attente e precise delle avversarie e chiudono il set per29-27.

Anche il quarto set è una battaglia punto a punto con le due squadre che alternativamente cercano senza riuscirci di allungare nel punteggio. Purtroppo, a causa di qualche ingenuità le Ragazze perdono il set per 25-23; peccato si deciderà tutto al quinto set.

L’avvio del set è un incubo per le Ragazze Cem che si ritrovano in un attimo sotto per 1-6. Il time out è obbligatorio per riportare tranquillità e fiducia. Le Ragazze rientrano in campo con una nuova determinazione, grazie alle battute di Sofia e a tre schiacciate consecutive di Alice andiamo al cambio campo in vantaggio per 8-7. A questo punto è Alice a spaccare la partita con 5 ace consecutivi che consentono alle Ragazze di portarsi sul 14-9. Dopo 2 ore 19 minuti di lotta con una difesa prodigiosa di Chiara, malgrado l’infortunio alla spalla, e a una schiacciatona di Vittoria le Ragazze vincono la partita.

Oggi Tutte avete portato il vostro contributo, ha vinto veramente la SQUADRA. Brave Ragazze!!! Ora testa, cuore e determinazione alla partita di ritorno che sarà sicuramente un'altra battaglia e che potrà aprirvi le porte alla qualificazione tra le migliori 8 squadre.

Tantissimi auguri di pronta guarigione a Chiara, ti aspettiamo presto in campo.

FORZA CEM!!!

U16 PGS Rossa: Vittoria e Qualificazione al Tabellone Provinciale

U16 PGS Rossa: Vittoria e Qualificazione al Tabellone Provinciale

Forza e Coraggio MilanoCEM Torricelli 0-3 (17-25 7-25 9-25)

Per ultima giornata del girone di qualificazione le Ragazze CEM incontrano la Forza e Coraggio che sorprendentemente ci aveva battuto nel girone di andata; questo, anche se la partita conta poco per la classifica, è sicuramente un ottimo motivo per scendere in campo concentrate e con il dente avvelenato.

Malgrado le premesse il primo set parte proprio male, le Ragazze sono poco concentrate, passeggiano sul campo invece di correre, giocano in maniera superficiale subendo gli attacchi delle avversarie. Il tabellone dice 11-6 e tutti rivediamo gli spettri della gara di andata. Ci vuole una serie in battuta di Giorgia coadiuvata dgli attacchi di Caterina e Alice per ribaltare il risultato fino al 17-13. Ora la squadra ci crede, tutte salgono di livello e portano il loro contributo alla chiusura del set per 25-17.

Il secondo set parte in equilibrio fino al 3-3 quando una serie in battuta di Sofia spezza la partita portandoci sul 11-4. Il set non ha più storia, Vale e Vane sono immarcabili, Bea non fa cadere più una palla e chiudiamo il set in estrema scioltezza per 25-7.

Ormai la squadra è in ritmo e in fiducia e anche il terzo set non ha storia; lo chiudiamo con estrema facilità per 25-9 con tutte le ragazze della U14 in campo.

Complimenti alle Ragazze che con la vittoria blindano la qualificazione tra le migliori 16 squadre della provincia est e da settimana prossima con l’accesso al tabellone a eliminazione diretta inizia il vero “divertimento”…..

Forza Ragazze ora nulla vi è precluso, il futuro è tutto nelle vostre mani, nella vostra testa e nel vostro cuore…

FORZA CEM

I Divisione Femminile: le Ragazze hanno Fame di …. Vittorie

I Divisione Femminile: le Ragazze hanno Fame di …. Vittorie

CEM Torricelli - Bracco Pro Patria Milano 3-0  (26-24  25-20 26-24)

Ultima partita del campionato e al Pala Dionigi c’è un’ospite di lusso e di grande tradizione: la Pro Patria Milano. Ogni discorso riguardante la classifica è ormai chiuso, con il terzo posto già raggiunto, ma le nostre Ragazze hanno un fondamentale obiettivo da raggiungere anche questa sera, concludere al più presto l’incontro visto che per le ore 23.00 hanno prenotato un famoso locale per la festa di chiusura. Non c’è tempo da perdere quindi e la partita può incominciare giusto con qualche minuto d’anticipo.

Le due squadre partono entrambe battagliere e pur tra alti e bassi, non si risparmiano; chi si aspettava un match da fine stagione deve subito ricredersi. CEM e Pro Patria viaggiano a braccetto e il divario non va mai oltre le due lunghezze fino al bellissimo finale che riusciamo a far nostro per 26-24. Nel secondo set la Pro Patria prova a scappare, ma le nostre Ragazze hanno fame e non mollano. Punto dopo punto riescono a recuperare e poi a staccare un avversario sempre insidioso, ma falloso, chiudendo sul 25-20.  La terza frazione è  la replica della prima, ma la CEM questa volta sembra leggermente in affanno;  Asia si aggrappa a una scatenata Lanzo che trova punti quasi impossibili che servono a togliere certezze all'avversaria. Nel testa a testa finale vince chi sbaglia meno e siamo ancora NOI a tagliare il traguardo 26-24.

Perfetto, il  tre a zero è confezionato, tabella di marcia rispettata e c’è tempo anche per la doccia! Poi tutti a far festa, atleti, dirigenti e tifosi.

Passiamo una bella serata in un clima disteso, sereno e gioioso che niente può rovinare, nemmeno l’attesa di quasi un’ora prima di poter mettere qualcosa sotto i denti. Capitan Clo ringrazia la squadra sottolineando il bel percorso compiuto in un campionato molto più impegnativo del precedente, così come Federico, visibilmente soddisfatto per il lavoro svolto. E mentre un misterioso ammiratore fa recapitare alle atlete un dolcissimo pensiero al cioccolato, qualcun altro va in cassa chiedendo un congruo sconto visti i disastrosi tempi di attesa per il pasto. Non sappiamo quali metodi abbia utilizzato, pare abbia minacciato una pioggia ininterrotta di recensioni negative su TripAdvisor, fatto sta che usciamo dal locale pagando 10 euro a testa!

Grazie al mitico signor Villa! Grazie a tutti quanti i protagonisti di questa cavalcata quasi trionfale! Ora un po’ di meritato riposo, anche per me … però non so. Qualcuno ha chiesto di stilare il pagellone dell’annata. Ci penserò, ma state tranquille, posso già dirvi che siete state tutte promosse!

Ora e sempre FORZA CEM !

I Divisione Femminile: a Melzo Vittoria e Terzo Posto

I Divisione Femminile: a Melzo Vittoria e Terzo Posto

Asd Ardor MelzoCEM Torricelli  2-3 (19-25 14-25 25-16 25-23 7-15)

La CEM arriva a Melzo con un unico obiettivo: conquistare quell'ultimo punto che le darebbe la  matematica certezza del terzo posto. L’avversario ci aveva sorpreso nella partita d’andata sconfiggendoci per 3-2 al Pala Dionigi, quindi niente scherzi e massima attenzione. Questo campionato ci ha insegnato che ogni squadra sa far male se non la si affronta con la giusta determinazione.

L’Ardor parte a tutto gas e noi commettiamo errori che non ci appartengono perdendo terreno. Niente paura però, si tratta solo di cominciare a giocare come sappiamo e anche l’avversario sarà ridimensionato. Un triplice attacco del centrale Alice T. fa esplodere i tifosi e suona la carica per la CEM: dal 17-15 passiamo in breve, con una marcia trionfale al 19-25 finale.

Ora le cose iniziano a funzionare meglio. Il Melzo gioca al massimo delle sue possibilità, ma nulla può con una CEM finalmente in palla. Questa volta è Eliana, con una serie di servizi vincenti, a scavare il solco; le Ragazze vincono facile 14-25 e possono finalmente esultare per l’obiettivo raggiunto, sottolineato dagli applausi dei numerosi e irriducibili tifosi.

La partita per noi si chiude qui, quello che viene dopo conta poco. Le Ragazze possono finalmente rilassarsi e lasciano che l’avversario si sfoghi in esultanze e atteggiamenti poco simpatici. Pazienza, ma a un certo punto basta! Dopo aver perso terzo e quarto set la CEM decide di tornare a giocare e far comprendere a chi non lo aveva ancora capito, quali sono le reali forze in campo. Un tie break senza storia: 2-8 al cambio campo, 7-15 al termine. Una sola grande squadra in campo che si impone senza esultanze assurde, ma con giocate spettacolari. Tutti a casa, felici e vincenti. Ora siamo noi ad esultare, ma con abbracci, sorrisi e foto di rito.

Brave tutte: capitan Clo, Asia, Valeria, Elisa, Silviona, Ilaria, Lanzo, Silvietta, Alice, Eliana, Chiara, Anna, Virginia, Simona, Alessia. Orchestra diretta da Federico Barberis e Giancarlo Piazza. E non dimentichiamo i numerosi sostenitori che hanno partecipato con passione, entusiasmo e costanza, cosa assai rara in queste categorie, presenziando anche nelle più lontane trasferte.

Ora ancora un’ultima partita da giocare con il sorriso e chiudere in bellezza. Conoscete un modo migliore di divertirsi e festeggiare che non passi da una vittoria? A voi l’onore e la gloria. FORZA CEM!